Nissan Micra, la compatta giapponese passa al GPL

La piccola giapponese amplia la gamma con una nuova motorizzazione. L'esclusiva variante 0.9 litri benzina/GPL punta tutto su efficienza e risparmio. Nissan Micra, la compatta giapponese passa al GPL

12/02/2019


La gamma della city car più cool del mercato si migliora ancora. La Nissan Micra punta tutto sull’efficienza ed amplia la gamma introducendo una nuova motorizzazione a doppia alimentazione benzina/GPL. Questa nuova variante è un’esclusiva per il mercato italiano, una terra molto fertile per le vetture a GPL che rappresentano il 9% del mercato privato.

Nissan Micra GPL: 90 CV per 3 cilindri

La nuova variante GPL della Nissan Micra si basa sull’attuale IG-T 0,9 benzina. L’unità 3 cilindri da 90 CV viene dotata di un impianto GPL sviluppato appositamente per garantire ottime prestazioni, senza incidere sui consumi. Con questa soluzione, i costi della gestione della vettura calano notevolmente, grazie al prezzo ridotto del carburante.

Efficiente in ogni situazione

La presenza della turbina a bassa inerzia rende il motore particolarmente agile anche a bassi regimi e permette di gestire al meglio l’alimentazione GPL. L’impianto di ultima generazione utilizza un sistema ad iniezione sequenziale fasata in fase gassosa del carburante, questa tecnologia migliora nettamente la gestione del propulsore.

Serbatoio e funzionamento della Nissan Micra GPL

Il serbatoio di GPL da 42 litri trova posto nell’alloggiamento della ruota di scorta e la sua forma toroidale permette di ridurre al minimo l’ingombro e non intaccare la capacità di carico del bagagliaio. Sul tunnel centrale, accanto alla leva del cambio, è presente il commutatore che abilita il passaggio da benzina a GPL. Il motore si avvia con l’alimentazione a benzina, una volta raggiunta la temperatura di esercizio avviene il passaggio a GPL.





TORNA INDIETRO

I Nostri Brand

... ... ... ... ...